Presentazione

L’8 ottobre 2001 all’aeroporto milanese di Linate si verificò una collisione tra un MD80 della SAS ed un velivolo privato Cessna che rullava sulla stessa pista. Si tratta del più grave incidente dell’aviazione civile in Italia, 118 morti, un solo sopravvissuto gravemente ustionato.

 

A vent’anni dalla tragedia, il Comitato 8 ottobre per non dimenticare, ha deciso di realizzare un film per tenere viva nella memoria collettiva la verità su quanto accaduto, perché questa strage è emblematica.

 

La collisione non fu una fatalità, ma il risultato del totale fallimento di un intero sistema aeroportuale. A causarlo contribuirono la sciatteria, negligenza, omissione di doveri e di responsabilità, incoscienza di chi lasciò l’aeroporto di una delle città più importanti d’Europa nella totale inadeguatezza.

 

Vogliamo raccontare quel dramma, continuare a ricordare e denunciare perché troppe stragi, assolutamente evitabili, ricorrono drammaticamente nelle cronache italiane. Il film vuole servire da monito e dare, per la prima volta, un volto e una storia a quelle 118 persone.

 

Filo conduttore del film sarà un personaggio di fantasia, un giornalista e documentarista figlio di una delle vittime, che davanti al crollo del ponte Morandi, riconosce nella tragedia elementi troppo simili a quelli di Linate. Decide allora di lavorare sull’8 ottobre perché la rabbia per la morte di suo padre diventi denuncia delle molteplici omissioni di dovere di chi è preposto alla nostra sicurezza. Ricostruisce quindi i fatti e le cause della collisione, raccoglie i ricordi. Ascolta la testimonianza di parenti e amici che dicono come hanno vissuto quella tragica mattina, parlano dei loro morti, mostrano foto, video, luoghi e oggetti. Raccontano anche il dolore loro e di tutte le persone a cui quel giorno ha cambiato irrimediabilmente la vita, per i quali ogni giorno è e sarà sempre l’8 ottobre.

 

Francesca La Mantia e Renata Tardani dal 2017 hanno iniziato un paziente lavoro di documentazione e raccolta di testimonianze in vista della realizzazione del docu-film.

 

La Regista: Francesca LA MANTIA. Nasce a Palermo nel 1985, vive e lavora a Milano dal 2013. Laureata in lettere moderne, diplomata in sceneggiatura alla Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti, studia regia alla Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi. Da sempre impegnata con scritti, articoli, cortometraggi e documentari in difesa dei diritti umani e civili, vince numerosi premi e concorsi (VideomakARS; MI-immagino; Sardinia film festival; Corti Non Corrotti; #DonareMiDona; Concorso Nazionale di Poesia e Narrativa “Una storia Partigiana”, organizzato dalla Sezione ANPI “Bruno Terzani “ di Lastra a Signa).

 

La Produttrice: Renata TARDANI. Produttrice di pubblicità, ha anche collaborato con prestigiosi registi di cinema (F. Fellini e E. Scola, M. Bolognini, M. Bay …), di videoclip (F. De Andrè, O. Vanoni …), ed in numerosi documentari, presentati a importanti festival in Italia e all’estero.

 

Il Comitato 8 ottobre per non dimenticare: nasce nei giorni seguenti il disastro aereo di Linate dell'8 ottobre 2001 grazie all’instancabile volontà di Paolo Pettinaroli, padre di una delle vittime, per riunire e dare voce a tutti i familiari. Si è preoccupato fin dall’inizio di vigilare sull’accertamento dei fatti e delle responsabilità, con il fine di impedire in futuro il verificarsi di simili gravi eventi. Continua oggi a operare anche tramite la sua task force di tecnici, affiancando le istituzioni per il miglioramento della sicurezza negli aeroporti. Con l’appoggio della Fondazione 8 ottobre è diventato un riferimento autorevole anche a livello internazionale nei panel di lavoro sulla sicurezza del trasporto aereo.

 

Per informazioni Chiara Giussani cell. 3927932821 Francesca La Mantia cell. 3332522697

UN FILM PRODOTTO DA Produttore esecutivo